SANT’ANGELIKUS FA LA GRAZIA

                                  SANT’ANGELIKUS  FA  LA  GRAZIA

 

 

 

 

La maledizione di Sant’Angelikus fa un’altra vittima

Il ”Pidocchio” di turno è il pentito ” Spataru ” Mongiovi Pietro.

Giorni fa nel carcere di Padova il pentito ”Spataru” Mongiovì Pietro si è impiccato, ha accettato i miei consigli perché un VERME inutile come lui era indegno di respirare ossigeno.

Quali saranno stati i motivi di averlo spinto al suicidio ??

Ha parlato molto di più di quanto doveva ??

Sono 4 i VERMI appartenenti alla ” Cosca dei Pidocchi ” che hanno ricevuto la grazia di Sant’Angelikus e grazie a Dio non sono più nel mondo terreno.

In ordine cronologico:

” u picuraru ” Bruno Giuseppe, grazia concessa 5 colpi di lupara,

” cicyrus I ” Di Raimondo Vincenzo, grazia concessa Cancro al pancreas,

” u giarnusu ” Sacco Agostino, grazia concessa ( impiccato ) infarto,

” spataru ” Mongiovì Pietro, grazia concessa impiccato in carcere.

Naturalmente all’appello di vermi come loro ne mancano ancora, si sta lavorando per accelerare tali grazie, aspettiamo fiduciosi che si compiano ulteriori miracoli.

 

Che la stampa locale dia risalto a due mezze lampadine da 0,05 watt definendoli capi mafia come u tuppagliu , Giuseppe Vaccaro e spataru come Pietro Mongiovì credo che Totò Riina paragonato a questi due granelli di fango era una Divinità.

 

Angelo Vaccaro Notte

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.